L’ARTE DI ASSICURARE L’ARTE
 Cerca in: Assicurarte


Home page
Chi Siamo
Servizi
A Chi ci rivolgiamo
Contatti
News
Mostre in Italia
Mostre all'Estero
Assicurate da noi
Links
Nome
Email
Tutte le news nella tua casella di posta

© ASSICURARTE 2010
Cremona


 All' estero


Edouard Manet
Londra - Royal Academy of Arts dal 26/01/2013 al 14/01/2013

Nel mese di gennaio 2013, la Royal Academy of Arts presenterà la prima grande mostra nel Regno Unito che presenterà la ritrattistica di Édouard Manet. La mostra prenderà in esame il rapporto tra la ritrattistica di Manet e le sue scene di vita moderna. Trasformando nelle sue scene di genere i ritratti modelli in attori,

Manet garantisce l'autenticità delle figure che popolano i suoi quadri di genere e stabilisce un rapporto nuovo e più potente tra realismo e modernità. Manet: Ritrarre la Vita includerà più di 50 dipinti che coprono la carriera di questo archetipico artista moderno, assieme ad una selezione di pastelli e fotografie contemporanee. La mostra unirà opere provenienti da collezioni sia pubbliche che private Europee, Asiatiche e Statunitensi.

La mostra sarà organizzata tematicamente ed esplorerà il mondo di Manet ed lo spaccato della società parigina del XIX secolo. Diverse sezioni si incentreranno su L'artista e la sua Famiglia - Manet, Suzanne Leenhof Manet e Léon Koella Leenhof; Manet ed i suoi amici artisti tra cui Berthe Morisot, Eva Gonzales e Claude Monet; Manet ed i suoi amici letterati e teatranti come Emile Zola, Zacharie Astruc , Théodore Duret, George Moore, Stéphane Mallarmé e Fanny Claus; Ritratti di Rango tra cui Georges Clemenceau, Henri Rochefort e Antonin Proust, ed infine L'artista e le sue Modelle che includerà amiche, come ad esempio Méry Laurent e Isabelle Lemonnier, e modelle professioniste, come Victorine Meurent.

In evidenza ci sono Colazione nello Studio, 1868 (Bayerische Staatsgemaldesammlungen-Neue Pinakothek, Monaco di Baviera), che ritrae Léon, il figlio della moglie di Manet, Madame Manet nella Serra, 1879 (Museo Nazionale di Arte, Architettura e Design, Oslo), Berthe Morisot con un mazzo di violette, 1872 (Musée d'Orsay, Parigi), La Cantante di Strada, c.1862 (Museum of Fine Arts, Boston), Le Déjeuner sur l'herbe, c.1863-68 (The Courtauld Gallery, Londra), La ferrovia, 1873 (National Gallery of Art, Washington) e Musica nei Giardini delle Tuileries, 1862 (The National Gallery, Londra), che riunisce gli amici letterati e teatranti dell'artista.

Édouard Manet nacque a Parigi nel 1832 da una famiglia di ceto medio. Suo padre, Auguste, era un funzionario di rango del ministero della Giustizia e sua madre, Eugénie-Désirée, la figlia di un diplomatico.

Manet si arruolò nella marina mercantile e viaggiò verso il Sud America nel 1848. Un anno dopo il suo ritorno a Parigi, nel 1849, entrò a far parte dello studio dell’artista di successo Thomas Couture e, per i successivi sei anni, si concentrò sul suo apprendistato all'interno ed al di là dello studio di Couture. Il contatto con l’arte contemporanea avvenne attraverso i Salotti di Parigi e mostre indipendenti. Nel 1863 Manet sposo’ Suzanne Leenhoff, una pianista di talento e la madre di Léon Koella Leenhoff, che divenne parte della famiglia Manet, ma la cui paternità rimane incerta. Suo fratello minore, Eugène, sposò l’artista Berthe Morisot nel 1874.

L'indipendenza di stile di Manet, la sua individualità nella scelta del soggetto e la sua tecnica apparentemente non convenzionale fecero sì che la sua carriera espositiva fu costellata da rifiuti ed una continua risposta negativa da parte della critica. Tuttavia, nonostante il suo sostegno nei confronti dei suoi contemporanei più giovani, gli Impressionisti, e pur osservando da vicino il loro approccio innovativo, sia per scelta di soggetto che di tecnica, Manet risolutamente rifiutò di esporre con loro nelle otto mostre impressioniste (1874-1886). Durante il corso della sua vita, Manet si circondò di una vasta cerchia di amici, ammiratori e sostenitori provenienti dalle comunità artistiche, letterarie e musicali: essi professavano tendenze verso i movimenti più radicali contemporanei, difesero la sua arte e funsero da soggetti per i suoi ritratti. La carriera da artista professionista di Manet durò meno di tre decenni, terminati dlla sua prematura morte nel 1883, all'età di 51 anni.

ORGANIZZAZIONE

Manet: Ritrarre la Vita è stata organizzata dalla Royal Academy of Arts di Londra, in collaborazione con il Museo d'Arte di Toledo, Ohio. La mostra è stata curata da MaryAnne Stevens, direttore degli Academic Affairs, la Royal Academy of Arts ed il Dr. Larry Nichols del Toledo Museum of Art, Ohio.

FIERA TOUR

Toledo Museum of Art, Ohio 7 ottobre 2012 - 1 gennaio 2013

Royal Academy of Arts, Londra 26 gennaio - 14 aprile 2013

CATALOGO

Manet: Ritrarre la Vita sarà accompagnata da un catalogo illustrato contenente saggi di autorevoli studiosi che operano nei settori specifici di Édouard Manet, della ritrattistica e della fotografia, e le questioni che circondano la definizione e l'applicazione di termini come Realismo, Naturalismo e 'vita moderna' . Gli autori sono Carol Armstrong, Colin Bailey, Stéphane Guegan, e Leah Lehmbeck.

 

Manet: Ritrarre la Vita
26 Gennaio - 14 Aprile 2013

 

Apertura al pubblico: Sabato 26 Gennaio - Domenica 14 Aprile 2013

10.00-18.00 (ultimo ingresso 17.30)

Chiusura tarda: venerdì fino alle 22.00 (ultimo ingresso 21.30)

AMMISSIONE

£15 prezzo pieno; £14 disabili e 60 + anni; £10 NUS / e titolari di carte ISIC, £5 disoccupati; £4 12-18 anni; £3 8-11 anni; 7 e meno ingresso libero. Amici RA gratis.

BIGLIETTI

I biglietti per Manet: Ritrarre la Vita sono disponibili tutti i giorni presso la RA o visitando il sito www.royalacademy.org.uk.

da www.hestetika.it

 

       


 Invia ad un'amico Invia questa news ad un'amico  Ver. stampabile Versione stampabile

Prossime:
Barocci : Brilliance and Grace

Precedenti:
Piero della Francesca in America
Agorà Miniartextil a Montrouge
Maravee Eros. Tina fra cinema e fotografia
Mario Nigro
SERODINE ...e brezza caravaggesca sulla “Regione dei laghi”

  MOSTRE IN CORSO
 In Italia
I Macchiaioli per l'Orangerie
Brueghel. Meraviglie dell'arte fiamminga
Da Botticelli a Matisse - Volti e figure

 All' estero
Barocci : Brilliance and Grace
Edouard Manet
Piero della Francesca in America

 News
La crisi cancella la settimana della Cultura
Premio Furla 2013 Nona Edizione
Arte Fiera Bologna
  Aspetti Legali | Privacy